Classe Archeologia e Cultura
Associazione Culturale

Home

Classe e il territorio

2011

2012

2013

2014

2015

2016

2017

Pubblicazioni

Mostre Tematiche

Gallery

Contatti

Parco Rimembranza
Nella seconda metà degli anni Novanta del secolo scorso, Valerio Giuliani, allora presidente del Comitato Cittadino di Classe, si fece promotore di una operazione di recupero del Parco della Rimembranza di Classe Fuori, istituito probabilmente nei primi mesi del 1924, in memoria dei caduti della  Grande Guerra. Dopo accordi assunti con la Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici, il Comitato Cittadino di Classe provvide a proprie cure e spese alla realizzazione del restauro del Monumento ai Caduti, di un cancello in ferro  per l'accesso al parco e alla sistemazione del viottolo che conduce al monumento.

Situato nell'area retrostante la basilica di S. Apollinare in Classe, durante la Seconda guerra mondiale fu gravemente danneggiato dai bombardamenti. Solo nel 1949, grazie al contributo della Società Eridania Z.N. e alla disponibilità del dott. Bruno Ancona, direttore dello zuccherificio di Classe, furono ripristinati l'intera area esterna basilicale e il parco della Rimembranza.
In quell'anno ricorrevano il cinquantenario della costituzione della Società Eridania (1899 - 1949) e il quattordicesimo secolo dalla consacrazione della basilica (549 - 1949).
Il progetto di recupero del Parco della Rimembranza, fece parte degli importanti lavori di riqualificazione dell'area monumentale della basilica di S. Apollinare in Classe in occasione del Giubileo dell'anno 2000. I lavori furono eseguiti dalla Cooperativa Muratori Cementisti di Ravenna sotto la direzione tecnica del geometra Valerio Giuliani.

Il 4 novembre 1999,
nel rinnovato Parco della Rimembranza di Classe Fuori, è stata celebrata la festa delle Forze Armate alla presenza del Ministro per i Beni e le Attività Culturali Giovanna Melandri, del Sindaco Widmer Mercatali e del Prefetto di Ravenna, con la deposizione di una corona al Monumento ai Caduti.

















Per completare il recupero storico del Parco, Rossano Novelli ha avviato una ricerca per individuare i nomi dei  Caduti del territorio classicano, dei quali si era persa memoria. Sono stati consultati documenti presso l'Archivio parrocchiale di S. Apollinare in Classe, l'Archivio scolastico del Comune di Ravenna, l'Archivio di Stato di Forlì, l'Archivio Anagrafico del Comune di Ravenna,  la Biblioteca Classense e il Lapidario Ravennate, una pubblicazione che riporta tutti i nomi dei Caduti del Comune di Ravenna nella Guerra 1915/1918. Hanno inoltre contribuito alla ricerca le famiglie Ghetti e Ravaioli, fornendo materiale fotografico dei loro congiunti. 
Sono stati individuati otto Caduti di guerra, le cui famiglie erano residenti nel territorio parrocchiale: 

DOMENICO CALDERONI  55°  Regg. Fanteria disperso il 2/11 1916 sul Carso.
MARCO GHETTI  246° Regg. Fanteria morto il 4/3/1918 nel campo di prigionia di Mauthausen.
ENEA RAVAIOLI  56° Regg. Fanteria deceduto il 7/8/1916 presso l'ospedale da campo n° 075 di Monastero di Aquileia.
SILVIO (LIVIO) LOLLI  56° Regg. Fanteria deceduto il 9/2/1917 presso l'ospedale militare di Ravenna.
VINCENZO MISEROCCHI  155° Regg. Fanteria deceduto il 11/8/1916 
presso l'ospedale da campo n° 47 di Monastero di Aquileia.
PAOLO FERRUZZI  35° Regg. Fanteria deceduto il 6/1/1918 presso l'ospedale militare di Bologna.
COSTANTE CORSINI  157° Comp. Mitraglieri deceduto il 4/5/1917 presso l'ospedale da campo n° 35 di Visco (UD).
LUIGI FARABEGOLI  Caporale del 3° Regg. Art. da campagna, morto il 12/11/1915 presso la propria abitazione a Classe Fuori.










Grazie all'impegno profuso da Claudio Cornazzani, 
il 23 luglio 2011, alla presenza dell'assessore Giovanna Piaia del Comune di Ravenna, si è svolta la cerimonia di scoprimento della tabella del Parco della Rimembranza di Classe Fuori. 


 








Inaugurazione di una targa commemorativa



Venerdì 24 Maggio 2013, presso il Parco della Rimembranza di Classe (Ravenna), si è tenuta una breve cerimonia commemorativa durante la quale si è proceduto all’inaugurazione di una targa riportante i nomi dei soldati residenti nel territorio di Classe caduti nella Grande Guerra.

Sono intervenuti i rappresentanti delle Associazioni Reduci e Combattenti e l’assessore Massimo Cameliani del Comune di Ravenna. Dopo lo scoprimento della targa, i familiari di due Caduti di Classe, hanno deposto una corona d’alloro nel Parco della Rimembranza. L’iniziativa, promossa dalla ricerca storica condotta da Rossano Novelli e Claudio Cornazzani, è stata realizzata con il contributo del Comitato Cittadino di Classe e dell’Associazione Classe Archeologia e Cultura.

 






 



HomeClasse e il territorio2011201220132014201520162017PubblicazioniMostre TematicheGalleryContatti